DIRECTFOOD

Progettazione e sviluppo di una piattaforma logistica per il settore agroalimentare

 

DirectFood è un progetto interdisciplinare che ha l’obiettivo di valorizzare le produzioni agroalimentari tipiche dei sistemi locali e quelle tradizionali del Made in Italy.
L’interesse del progetto attiene a come migliorare il rapporto ambiente, le tecniche di produzione, le caratteristiche qualitative del prodotto, le tecnologie per condizionamento, trasformazione e  distribuzione delle produzioni.

Ambiti del progetto L’ambito prevalente è quello del SISTEMA AGROALIMENTARE. Il complesso delle attività di progetto però è riferibile anche ad altri ambiti tra cui di notevole importanza quello ICT.Il settore ICT si esplicita in quell’insieme di  tecnologie permeanti gli aspetti essenziali del progetto. Grazie ad esse è possibile sviluppare modelli di supporto alle decisioni per la gestione integrata delle filiere dal campo al consumatore, la gestione dei flussi materiali ed informativi nei diversi canali, e nei servizi alla vendita e post-vendita.

La partecipazione ENEA al progetto.
L’ENEA interviene nel progetto con due specifiche competenze quella informatica e quella agronomica. La componente informatica hardware è localizzata nella sede di Portici con il supercalcolatore “CRESCO”, una delle più importanti infrastrutture di calcolo ad alte prestazioni a livello nazionale, utilizzata per attività di Ricerca e Sviluppo in molti  settori di punta dell’ENEA. Per la componente software l’ENEA dispone di significative esperienze precedenti nell’ambito di progetti di ricerca sulle piattaforme di e-commerce in ambito BtoB.
La componente Agroindustriale dell'ENEA, localizzata prevalentemente nel Centro di Ricerche della Trisaia, mette a disposizione della proposta progettuale l'insieme del proprio vasto know-how nel campo dello sviluppo ed applicazione di tecnologie e metodi innovativi a sostegno della competitività di filiere agroalimentari ed agroindustriali.

Risultati attesi
Il risultato atteso è quello di un miglioramento della competitività delle  produzioni agroalimentari nazionali legato ad una set coerente di interventi innovativi.L’arricchimento del sistema-prodotto sarà a tutto vantaggio dei consumatori. L’infrastruttura informatica di supporto ed il nuovo sistema distributivo consentiranno di offrire un prodotto:
a. più economico, grazie al taglio dei costi logistici ed alla riduzione degli sprechi produttivi e distributivi.
b. più fresco e genuino, grazie alle nuove tecniche di conservazione e distribuzione, che permetteranno di raccogliere il prodotto a ridosso della relativa maturazione;
c. più etico, grazie alla riduzione degli scarti alimentari finali ed al collegamento diretto con i circuiti solidali e con i comparti di produzione di energie alternative;
d. meno inquinante, grazie alla riduzione della catena di trasporto ed alla razionalizzazione distributiva;
e. più ricco di informazioni, arricchito da una precisa informativa sulla provenienza, ma anche da informazioni supplementari sulle specifiche modalità di consumo.

Durata Il progetto ha la durata complessiva di 36 mesi con inizio previsto nell’anno 2011.

Per saperne di più: